Ti hanno rubato l’identità? Ti serve un avvocato. Ma quanto costa?

15 Feb 2021 | Rischi Online

Rubandoti le informazioni personali in giro per la rete, gli hacker riescono a impadronirsi della tua identità online in poche mosse. Avresti problemi personali, economici e anche legali. Agendo a tuo nome, i cyber criminali potrebbero commettere azioni illecite per le quali a essere perseguito potresti essere tu. Come fare acquisti illegali con la tua carta di credito, inviare messaggi a nome tuo, aprire profili e account con i tuoi dati personali.

Pensi che non possa succedere? Capita eccome.

1 italiano su 5 afferma di aver subito un attacco informatico.

Ma come difenderti?

Prima di tutto ti servirebbe un avvocato.
Un professionista con un’alta specializzazione frutto di lunghi studi e di anni di lavoro sul campo: metterebbe a tua disposizione la sua esperienza per aiutarti a far valere le tue ragioni. Ma ovviamente la sua parcella sarebbe molto salata.

E pagheresti in anticipo.
Secondo l’ordinamento italiano, le spese per far valere in Tribunale un proprio diritto devono essere anticipate da chi vuole intentare la causa. Solo alla fine del procedimento i costi vengono attribuiti a chi ha perso e rimborsati a chi ha vinto. Potrebbe anche capitare che il giudice decida che ognuna delle parti debba pagare la propria fetta delle spese.

7 persone su 10 sono insoddisfatte per costi elevati e non previsti

Difficile dire quanto durerebbe. E quanto ti costerebbe.
La durata media di un processo civile in Italia, che copra tutti i tre gradi di giudizio è di 8 anni. Quando si inizia una causa, non ci sono certezze sulle tempistiche dell’esito finale. Ma una certezza c’è: il compenso dell’avvocato va pagato. E anche le spese, che aumentano nel corso del procedimento.

1,55 milioni di persone che rinunciano ad avviare una causa civile per timore di costi troppo elevati (fonte Istat)

L’incertezza sui costi e sulle tempistiche processuali porta molte persone a rinunciare a difendere i propri diritti.

Ma ora è il momento della buona notizia.

Per evitare i costi elevati di avvocati e spese processuali in caso di necessità, esistono le polizze di Tutela Legale. Sono forme di assicurazione a prezzi accessibili che coprono le spese legali e permettono a chiunque di far valere i propri diritti senza spendere una fortuna.

Con queste assicurazioni gli unici costi da sostenere sono quelli della polizza: non ci si deve preoccupare di parcelle, moduli, spese impreviste e consulenze extra. In caso di violazione delle informazioni personali o di apertura illegale di una casella di posta o di un profilo social, le spese per ogni grado di giudizio sono a carico dell’Assicurazione.

In più, vengono messi a disposizione avvocati che lavorano per arrivare a una soluzione in tempi ragionevoli, avvalendosi di risoluzioni extragiudiziali come l’arbitrato o la mediazione.

Con gli attacchi informatici in costante aumento, la polizza di Tutela Legale è senza dubbio la soluzione più conveniente. Offre assistenza alle persone nei momenti di difficoltà, le aiuta a far valere i loro diritti in Tribunale e garantisce l’incolumità della loro reputazione, online e nella vita reale.

Pensi che questo articolo possa interessare a qualche tuo amico?
Condividio!

CybeRefund Srl - Società Benefit, Sede Legale Piazza Luigi Vittorio Bertarelli, 1 - 20122 Milano (MI)
P.I. e Cod. Fisc. 11076520961

cyberefund emblema bianco e arancione