10 miti cybersecurity da sfatare

7 Mag 2021 | Rischi Online

La cybersecurity è uno degli aspetti più discussi del business nel mondo di oggi. Le aziende hanno finalmente iniziato a investire in difesa e formazione informatica. Tuttavia, nonostante l’attenzione rivolta alla sicurezza informatica da parte delle aziende, esistono ancora molti pregiudizi e miti sulla cybersecurity, da cui è meglio stare alla larga.

Ecco 10 miti sulla sicurezza informatica a cui devi smettere di credere immediatamente.

Indice

1. Gli attacchi di cybersecurity coinvolgono solo le grandi aziende

2. Anti-virus e Anti-malware mi garantiscono cybersecurity al 100%

3. Le nostre password sono forti e ideali per la cybersecurity

4. Il nostro settore non presenta minacce alla cybersecurity

5. Collegare alla rete aziendale il proprio dispositivo non crea problemi di cybersecurity

6. Il nostro sistema di cybersecurity è perfetto

7. Le minacce alla cybersecurity sono solo esterne

8. Di cybersecurity se ne occuperà il reparto IT

9. Non abbiamo bisogno di test o formazione in ambito cybersecurity

10. Ci accorgeremo subito del virus

1. Gli attacchi di cybersecurity coinvolgono solo le grandi aziende

Questo è uno dei miti più diffusi sulla cybersecurity che deve essere sfatato in questo momento. La maggior parte delle piccole e medie imprese (PMI) pensa di essere al sicuro da qualsiasi tipo di minaccia digitale perché è fuori dal radar.

Non è certamente così. Gli hacker prendono di mira un’azienda non per la loro grandezza, ma per la difese informatiche messe in atto. Un’azienda che trascura la propria cybersecurity è molto più fragile rispetto ad una che non lo fa.

Certo, ci sono alcuni che preferirebbero hackerare la Bank of America, ma la maggior parte degli hacker si accontenterebbe di piccole imprese. Soprattutto quando le PMI pensano di essere al sicuro e non investono in un sistema di sicurezza migliore, vengono colpite. Il 58% degli obiettivi di violazione dei dati sono piccole imprese, afferma questo articolo di Forbes.

Sii sempre cauto. Non importa se hai 10 dipendenti o 10.000, la tua azienda è a rischio di essere colpita da un attacco informatico.

2. Anti-virus e Anti-malware mi garantiscono cybersecurity al 100%

Nessun antivirus o antimalware può proteggere il tuo sistema da tutti i tipi di attacchi informatici. Questi software si basano su un ampio database che contiene informazioni su tutti i malware/virus in circolazione.

Tuttavia, se gli hacker utilizzano un nuovo tipo di malware per infettare la rete o il PC, è molto probabile che questi software antivirus non siano in grado di rilevarli. Quindi, non fare affidamento esclusivamente su di essi. Sono solo la prima linea di difesa per il tuo sistema du cybersecurity e dovresti sempre avere più opzioni possibili per difenderti al meglio.

3. Le nostre password sono forti e ideali per la cybersecurity

La maggior parte delle persone pensa che le proprie password regolari siano abbastanza forti da resistere a più tentativi di intrusione. Purtroppo, non è sempre così.

Nessuna password può essere sicura al 100%, non importa quanti numeri e caratteri speciali utilizzi nelle tue password, c’è sempre la possibilità che possano essere violate o trapelate in qualche modo.

Questo è il motivo per cui è molto importante continuare a modificare le password regolarmente. Potrebbe essere settimanale, bisettimanale o mensile, ma devi cambiare regolarmente le tue password e chiedere ai tuoi dipendenti di cambiare le loro.

4. Il nostro settore non presenta minacce alla cybersecurity

Sbagliato! Ogni settore è a rischio cybersecurity. Se sei connesso a Internet in un modo o nell’altro, rischi di essere attaccato digitalmente. I film e la TV ti faranno credere che solo i settori della tecnologia o della finanza sono inclini agli attacchi informatici, ma non è del tutto vero.

Gli hacker prendono di mira tutto ciò che possono, ogni volta che possono. Anche se non disponi di un sito web di e-commerce, c’è ancora il rischio che qualcuno irrompa nella rete della tua organizzazione e crei il caos. Un esempio lampante è l’attacco hacker successo ad Hollywood.

5. Collegare alla rete aziendale il proprio dispositivo non crea problemi di cybersecurity

Bene, è sicuramente un sistema conveniente per far sì che i tuoi dipendenti portino e colleghino i loro dispositivi personali alla rete della tua organizzazione, ma comporta anche una miriade di rischi in termini di cybersecurity.

La maggior parte dei dipendenti ha una serie di dispositivi personali che vanno dal PC al proprio smartphone e quando si connettono alla rete, questi dispositivi diventano anche punto di ingresso completamente nuovo per gli hacker.

Ci vuole solo un anello debole per portare caos e abbattere l’intera rete. Quindi, assicurati che tutti gli utenti aderiscano alle tue politiche di sicurezza informatica prima che possano utilizzare i loro dispositivi personali.

6. Il nostro sistema di cybersecurity è perfetto

Nessun sistema di cybersecurity è perfetto!

Non puoi mai essere troppo sicuro della tua sicurezza informatica. La tecnologia avanza di ora in ora, ogni giorno. L’infinita evoluzione della tecnologia significa anche che ogni giorno emergono nuove minacce.

Quindi, il tuo sistema di sicurezza informatica che era di prim’ordine nel corso della giornata, potrebbe essere completamente obsoleto il giorno dopo. Per questo motivo, è necessario adattare costantemente le nuove politiche e pratiche di sicurezza informatica per evitare incidenti.

7. Le minacce alla cybersecurity sono solo esterne

La maggior parte delle persone ti dirà che le minacce alla cybersecurity provengono dall’esterno. Alcuni hacker seduti in uno scantinato buio cercano di entrare nella rete della tua organizzazione. Sbagliato!

La maggior parte degli attacchi informatici, quasi il 75% delle violazioni dei dati, è il risultato di qualcuno all’interno dell’azienda, afferma una ricerca di Ipswitch.

Un dipendente scontento, un ex dipendente con rancore o solo un utente ignorante delle pratiche di sicurezza informatica può concedere l’accesso ai dati dell’intera organizzazione, provocando una massiccia violazione dei dati. È sempre una buona idea formare i dipendenti e istruirli sulle minacce informatiche.

8. Di cybersecurity se ne occuperà il reparto IT

Ebbene, normalmente è compito dei reparti IT implementare e rivedere le policy di cybersecurity, ma non possono occuparsi di tutto. La responsabilità ricade sulle spalle di ogni dipendente quando si tratta di sicurezza informatica. Se i dipendenti non sono adeguatamente formati, finiranno per scaricare malware tramite e-mail o siti web non sicuri.

Dovrebbero esserci informazioni facili da comprendere e politiche chiare in materia di sicurezza informatica. Se i tuoi dipendenti non sono formati, potrebbero esporre involontariamente la tua organizzazione a potenziali minacce.

9. Non abbiamo bisogno di test o formazione in ambito cybersecurity

Questo potrebbe essere il mito più pericoloso e fatale in circolazione. Alcune persone pensano che guardare un paio di video di YouTube o leggere alcuni articoli relativi alla cybersecurity li porterà al passo con tutti i rischi e le contromisure. Spesso rinunciano a qualsiasi test o formazione che potrebbe rivelarsi fatale per l’azienda.

È necessario condurre regolarmente pentest (Penetration test) e valutazioni per trovare eventuali vulnerabilità o mancanze da parte dei dipendenti e risolverle in tempo.

10. Ci accorgeremo subito del virus

Questo sarebbe stato vero forse un decennio fa, quando i virus rallentavano il tuo computer, caricavano dei popup ed erano subito visibili. Tuttavia, oggi il malware è diventato molto subdolo e invisibile.

I virus più sofisticati possono trovarsi sul tuo computer, senza poter essere rilevati. Questi virus possono causare danni ingenti, tra cui fughe di dati, di informazioni sensibili ecc.

Effettua controlli regolari per trovare immediatamente eventuali virus sui tuoi sistemi.

Conclusioni

I miti fin qui elencati sono tra i più diffusi ed al tempo stesso tra i più ovvi per chiunque abbia una formazione adeguata in tema cybersecurity. Proprio per questo la l’educazione è fondamentale, ci salva da credere a falsi miti e da fare errori che potrebbero costarci caro.

Se pensi che questo articolo possa essere utile anche ai tuoi colleghi e conoscenti non esitare a condividerlo, ci metti meno di 1 minuto e rendi il web un po’ più sicuro.

La tua Cyber Security via mail


cyberefund emblema bianco e arancione

Difesa e Risarcimento contro i Cyber Attack

CybeRefund Srl - Società Benefit, Sede Legale Piazza Luigi Vittorio Bertarelli, 1 - 20122 Milano (MI)
P.I. e Cod. Fisc. 11076520961

stripe metodi pagamento sicuri cyberefund